Tutorial 5 - Come trasformare un soggetto in vampiro (parte I)

Come promesso, sono tornato (ahimè..dopo un bel pò, ma si sa che il tempo è tiranno!) con questo nuovo tutorial da brivido in cui scoprirete le tecniche più cruente e spaventose per far morire di paura i vostri amici con raccapriccianti elaborazioni sui loro ritratti! Quest'oggi ho deciso di creare un paio di canini vampireschi degni del miglior Dracula. Siete pronti per questa chirurgia digitale? :). Bene iniziamo!

Prima di cominciare a smanettare con Photoshop, come io dico sempre, è necessario partire da un'idea. E l'idea scaturisce dall'ISPIRAZIONE. Può apparire una banalità, ma non lo è affatto. Cercate sempre di personalizzare i vostri lavori, osservate, ispiratevi e create! Detto questo, tanto per puntualizzare il concetto, vi mostro le mie fonti di ispirazione per questo fotomontaggio.

Fig.1 - Immagini di riferimento

Fig.2 - Immagine originale
1. Aprite la foto che volete         modificare andando su File > Apri (o Ctrl+O). Questo livello lo chiameremo Background.  Scegliete una foto il più adatta possibile al fotoritocco, vale a dire un'immagine ad alta risoluzione, con un soggetto con la bocca semiaperta (per mostrare  i famelici canini). Io ho scelto quest'immagine stock trovata su DeviantArt ( ringrazio noctstock rimandandovi al link della sua foto...mi perdonerà per il modo in cui l'ho storpiata ;). Mi rendo conto che non è un'immagine "perfetta" in termini di bilanciamento colore e tonalità, ma a me piace complicarmi la vita :). Prima di intervenire sarà, quindi, necessario un lavoro di regolazione.

   
Fig.3 - Luminosità/contrasto
2.  Per prima cosa, regolate la luminosità/contrasto della foto, andando su  Immagine > Regolazioni > Luminosità/contrasto. Nel pannello dei settaggi, alzate leggermente i due cursori. Per la mia immagine, ho impostato: LUMINOSITA': 12 - CONTRASTO: 20. Chiaramente si tratta di valori arbitrari. Nel vostro caso, potrebbe addirittura rivelarsi inutile o superfluo questo passaggio!


Fig.4 
3.  Proseguite ancora con le regolazioni, modificando questa volta il bilanciamento colore (Immagine > Regolazioni > Bilanciamento colore)Come avrete notato, infatti, la mia immagine presenta una dominante di tonalità calde (giallastra) che poco si adatta sia al fotoritocco, che all'atmosfera che vogliamo ricreare come risultato finale. Settando i valori di luci, mezzitoni e ombre come in Fig.4, ho cercato di recuperare i restanti canali RGB nei limiti del possibile (una mezza impresa!).
Se volete un consiglio, partite da una foto già correttamente bilanciata in luci e ombre, senza filtri applicati.




4. Finalmente partiamo con la "chirurgia   dentale": creiamo i canini. Per farlo è necessario selezionare per l'appunto ogni canino singolarmente: il miglior modo per farlo è la modalità Maschera veloce che permette di colorare con precisione l'area selezionata. Quindi, premete Q per entrare in modalità Maschera veloce e con lo strumento Pennello (B), scegliendo un piccolo pennello duro, colorate sul dente. 
Fig.5-6 - Comando Altera sui canini superiori
Terminata l'operazione, ricliccate Q per uscire dalla Maschera veloce. L'area colorata si sarà così trasformata in selezione!
Cliccate Ctrl+J per copiare la selezione su un nuovo livello che denomino Teeth. Deformiamo il dente allungandolo leggermente: andate su Modifica > Trasforma > Altera e trascinate la maniglia in basso per allungare il dente. Lavorate sugli altri punti di intersezione per dargli la giusta forma. Fate tutto con molta cura e precisione. Una volta soddisfatti, premete Invio. Ripetete l'operazione con l'altro canino superiore.

Fig.6-7 - Trasformazione dei canini inferiori
5. Ripetiamo il processo di alterazione con i canini dell'arcata inferiore. Questa volta, però, li faremo meno lunghi. Per semplificare il tutto, ho pensato bene di duplicare il livello del canino superiore (Ctrl+J) e di ridurne le dimensioni con il comando Trasforma (Ctrl+T). Successivamente, per migliorare la forma, applicate anche in questo caso il comando Altera, spostando al meglio le  maniglie per modellarlo. Fate la stessa cosa per l'altro canino, stando attenti a copiare il livello del canino corrispondente (canino inf. dx > canino sup. dx). Per queste operazioni, non siate frettolosi: la fretta è cattiva consigliera! 
Il nostro soggetto inizia a prendere le sembianza di una vampira, ma c'è ancora da lavorare!

Fig.8 - Applicazione luci/ombre sui denti
6. Come avrete notato, i canini non risultano ancora abbastanza realistici. Sarà necessario intervenire aggiungendo luci e ombre e altre correzioni simili. Prima di tutto, smussiamo un pò le punte dei denti troppo affilati: per farlo, basta creare per ciascun livello Teeth una maschera di livello (icona con cerchio e rettangolo sul fondo della palette). Con un pennello nero piccolo e duro, tenendo selezionata l'icona della maschera di livello, date delle pennellate decise lungo i bordi dei canini e sulle punte per arrotondarle un pò. 
A questo punto create un nuovo livello sopra tutti i precedenti che andrete a riempire di grigio (Shift+Del e scegliere grigio 50%), metodo di fusione su Sovrapponi e prima con lo strumento Scherma, poi con quello Brucia, passate delle pennellate rapide sui lati per dare ombra (Brucia) e al centro per illuminare (Scherma). Impostate sempre, per entrambi gli strumenti, valori di esposizione bassi, intorno al 20-30%. Se non siete ancora soddisfatti dell'effetto, aggiungete altri livelli vuoti, e prelevando campioni di colore dal dente con il Contagocce (I), dipingete con un pennello morbido e a bassa opacità sulle aree a cui volete dare più intensità e profondità (sono i livelli che io ho chiamato Shadows teeth e Shadows teeth 2).


Fig.9 - Selezione pupille
7. Bene, direi che ci siamo. Passiamo adesso alla parte degli occhi che coloreremo rosso sangue! Anche in questo caso, la mia foto non si presta bene a tale tipo di intervento, avendo il soggetto gli occhi non a favore di camera, ma faremo in modo di accentuarli (poi vedrete come :). Prima di tutto, per non fare confusione e perdervi nella "giungla" dei livelli, raggruppate i precedenti (Ctrl+G) come ho fatto io. Sul livello Background con lo strumento Selezione ellittica (M), tracciate delle selezioni circolari attorno alle due pupille (Shift premuto per creare selezioni perfettamente circolari, Spazio premuto per spostare la selezione; per aggiungere una selezione ad una già esistente, tenere premuto Shift prima di disegnare la selezione). Per togliere le parti in eccesso dalla selezione, aiutatevi con lo strumento Lazo (L): tenendo premuto Alt, selezionate le aree da rimuovere. Terminata la selezione, andate su Migliora bordo, nel menu delle opzioni in alto e impostate grosso modo i settaggi come in Fig.9. Infine date OK.

Fig.10 - Colorazione pupille
8. Copiate la selezione su un nuovo livello (Ctrl+J). Per rendere le pupille rosse, andate su Immagine > Regolazioni > Tonalità/saturazione. Per fare in modo che la regolazione interessi solo il livello in questione, cliccate col tasto destro e selezionate dal menù Crea maschera di ritaglioAttivate l'opzione Colora e impostate i seguenti parametri: TONALITA': 0 - SATURAZIONE: 69 - LUMINOSITA': -1.

Fig.11 - Regolazioni
e miglioramenti occhi
9. Migliorate ulteriormente l'aspetto del livello Eyes applicando alcuni livelli di regolazione. Nel mio caso ho ridotto la percentuale di luminosità e contrasto tramite Luminosità/contrasto. Sono ancora intervenuto sulle curve RGB (Immagine > Regolazioni > Curve) e, aggiungendo una maschera di livello, ho rimosso gli effetti dati dalle regolazioni precedente in corrispondenza dell'iride che volevo rimanesse nera. Con un pennello bianco leggero, metodo di fusione Sovrapponi, su un nuovo livello Glow, date delle brevi spennellate ai bordi della pupilla per illuminarla. Infine, create 3 nuovi livelli. Nel primo, Sparks, con un pennello bianco morbido, create 2 punti luce sulla parte alta dell'iride; nel secondo, Sparks 1, con lo stesso pennello ma opacità di livello a 50%, aggiungete delle pennellate casuali come a creare dei riflessi di luce; nell'ultimo, Sparks 3, con un pennello morbido bianco e opacità 100%, create un ultimo punto luce più deciso e netto.

Fig.12 - Risultato finale occhi

10. Simuliamo ora una carnagione pallida e cadaverica (altrimenti che vampiro è?!). Per farlo, sopra il gruppo Teeth, aggiungete un nuovo livello di regolazione tonalità/saturazione (Immagine > Regolazioni > Tonalità/saturazione). Nel pannello impostate: TONALITA': 0 - SATURAZIONE: -50 - LUMINOSITA': 0. Quindi, selezionato la maschera del livello di regolazione, colorate con un pennello nero a bassa opacità su occhi, bocca e restanti parti del volto e dello sfondo per nascondere l'effetto di saturazione. In un livello a parte, chiamata Eyebrows, con lo stesso sistema dipingete sulle ciglia per colorarle in maniera simile ai capelli.

Fig.14
11. E' la volta dei capelli, rimasti ancora della tonalità di partenza. Li vogliamo colorare di un biondo/castano chiaro. Su un nuovo livello Hair sopra quelli precedenti, metodo di fusione Tonalità, con un pennello morbido e di bassa opacità color nero dipingete l'area della chioma, riducendo il diametro per le ciocche più piccole. Applicate nell'ordine Tonalità/saturazione (valori in figura), Bilanciamento colore per cercare di far tendere i capelli ad una colorazione castana, Curve (valori in figura) ed infine Filtro fotografico (Immagine > Regolazioni > Filtro fotografico) scegliendo una tonalità di filtro marrone con densità 100%. 
Raggruppate tutti i livelli (Ctrl+G) denominando il gruppo Hair.



Fig.15 - Creazione delle occhiaie
12. Intervenite ora sulle occhiaie. Un vampiro che si rispetti ha sempre delle occhiaie molto profonde ed evidenti per la sua sete di sangue :). Per ricrearle, su un livello vuoto, che chiamamiamo Make-up1, con un pennello morbido nero a bassa opacità, dipingete attorno a entrambi gli occhi. Scegliete come metodo di fusione Luce soffusa. Duplicate il livello rinominandolo Make-up2, metodo di fusione Sovrapponi, e date altre leggere passate di pennello, soffermandomi maggiormente sul contorno occhi. Duplicate nuovamente il livello, metodo di fusione Luce soffusa, abbassando a proprio piacimento l'opacità attorno al 70%. Raggruppate (Ctrl+G) il tutto sotto il nome di Make-up.


Fig.16 - Texture utilizzata per la pelle
13.  Per  rendere ancora più raccapricciante il soggetto, ho deciso di aggiungere una texture  skin mostruosa su tutte le parti del corpo. Aprite la texture da utilizzare (Ctrl+O)e con il comando Trasforma (Ctrl+T), ruotatela e rimpicciolitela adattandola sul volto del soggetto. Quindi date OK. Impostate metodo di fusione Sovrapponi.
Fig.17 - Applicazione texture sul viso
Per evitare che la texture appaia appiccicata come una figurina sopra il volto del vampiro, dovete applicare una mappa di spostamento. Il filtro Mappa di spostamento (o Displacement map) sfrutta le zone di luce e ombra di un'immagine per tridimensionalizzare la texture o l'immagine che vi si applica sopra. In questo modo essa aderirà perfettamente al volto, seguendone i lineamenti e le curve. Salvate in formato .psd una copia del file con la sola immagine di partenza, ovvero il livello Background. Essa fungerà da mappa di spostamento. Quindi, selezionato il livello con la texture, andate su Filtro > Distorsione > Muovi e, lasciando inalterati i valori, date OK e caricate la mappa (il file.psd salvato). 
Adesso aggiungete una maschera di livello e colorate con un pennello nero duro sulle aree  in eccesso della texture per rimuoverle. Quindi date OK. Desaturate leggermente la texture, applicando su di essa (Tasto destro > Crea maschera di ritaglio) un livello Tonalità/saturazione con: TONALITA': 0 - SATURAZIONE: -70 - LUMINOSITA': 0.


Fig.18 - Applicazione texture sulle braccia
14. Ripetete le stesse operazioni del punto 13, variando di volta in volta, con il comando Trasforma (Ctrl+T), dimensione e rotazione della texture. Fatelo separatamente per orecchio, collo e braccia. Nel caso del collo, fate attenzione allo stacco dal viso che non sia troppo netto: per questo vi consiglio, nella maschera di livello, di cancellare con un pennello morbido nero, le venature in prossimità del viso. Nel caso delle braccia, invece, ingrandite la texture, cercando di beccare le aree con le venature più grandi ed evidenti (vedi Fig.18). Fate tutto con molta precisione, riposizionate le texture se non vi convincono le venature, cancellate, dalla maschera di livello, le aree di texture dove le vene possono sembrare troppo fitte. Abbassate l'opacità del livello se volete che in alcune zone la texture non sia così apparisciente. Alla fine, raggruppate (Ctrl+G) tutti i livelli, rinominando Skin texture.

Fig.18 - Risultato finale

Nella seconda parte del tutorial vedremo come applicare gocce e schizzi di sangue sulla bocca (e altre diavolerie che forse mi verranno in mente :)) e dare all'immagine complessiva un'atmosfera più macabra e anche cinematografica.
Nell'attesa, provateci anche voi, magari personalizzando alcune elementi, perchè no...è bello essere unici! Se avete domande, non esitate a farmele. Commentate se vi è piaciuto o non vi è piaciuto, e iscrivetemi numerosi ai miei FEED per rimanere sempre aggiornati.
Alla prossima...CIAOOOOO!


Be Creative. Be Crazy!                                            
Continua...



2 commenti:

Antonella ha detto...

Ciao,
volevo farti i miei complimenti sei bravissimo!
Mi sono unita come tua lettrice per non perderti di vista :D
Se ti va vienimi a trovare!
Buona domenica.

Antonella.

Raffaele Renzulli ha detto...

Grazie..già fatto!:) Benvenuta nel mio piccolo spazio di creatività! :D

Posta un commento